Bologna Children bookfair See you
in Bologna

12-15 April
2021

BOLOGNARAGAZZI AWARD: I VINCITORI DELLA 50ESIMA EDIZIONE Con una nuova sezione speciale dedicata a Expo2015, Books&Seeds

BolognaRagazzi Award è, dal 1966, l’ambitissima competizione cui aderiscono, ogni anno, gli editori di tutto il mondo. Il premio, che intende riconoscere i libri migliori dal punto di vista del progetto grafico-editoriale, si colloca fra i più ambiti riconoscimenti del settore grazie al fondamentale ruolo degli editori che inviano in ogni edizione le loro migliori produzioni, garantendo un'eccezionale qualità delle candidature. Una lunga storia di collaborazioni internazionali, di spirito di comunità culturale ed economica che guarda avanti, perché i bambini incarnano il futuro.

1250 titoli da 42 Paesi, suddivisi in quattro categorie - Fiction, Non Fiction, New Horizons e Opera Prima – e giudicati da una prestigiosa giuria internazionale e specializzata, che si è riunita venerdì 13 e sabato 14 febbraio a BolognaFiere.

 

FICTION

La sezione più ricca di presenze del premio tratta il genere del picture-book, il re dei libri per bambini che vede grandi illustratori e autori dedicare la loro arte ai più piccoli. La grande novità di questa sezione è la ripresa degli alfabetieri. In ogni lingua, in ogni cultura, si registra il ritorno alle lettere, fondamento della parola scritta. Vincitore della sezione Fiction 2015 è “The Flashlight” di Lizi Boyd, edito da Chronicle Books. USA.

 

NON FICTION 

200 titoli da tanti Paesi sottolineano come la divulgazione, un tempo più prettamente scientifica, abbracci oggi le scienze umane, le arti, la storia, la filosofia. Da lavori che raccontano i bambini nei quadri di Picasso, alla storia del filosofo tedesco Carl Marx, passando per l’astronomia, l’architettura e la natura. Vincitore della sezione Non Fiction 2015 è “Avant Après” di Anne-Margot Ramstein / Matthias Aregui, edito da Albin Michel Jeunesse. Francia.

 

NEW HORIZONS

Sezione dedicata a Paesi delle editorie emergenti, accoglie 100 opere provenienti da Cile, Indonesia, Libano, Emirati etc. Vincitore della sezione New Horizons 2015 è “Abecedario” di Ruth Kaufman & Raquel Franco / Diego Bianki, edito da Pequeño Editor (Diego Bianchi). Argentina.

 

OPERA PRIMA

Sezione istituita  da un lustro per accendere le luci sulla creatività giovanile, si arricchisce di anno in anno di proposte e riscontra una straordinaria qualità grazie al lavoro delle scuole di illustrazione più note al mondo e all'attenzione degli editori sempre in cerca di nuovi talenti. Vincitore della sezione Opera Prima 2015 è “Là Fora-Guia para Descobrir a Natureza” di Maria Ana Peixe Dias & Inês Teixeira do Rosário/Bernardo P. Carvalho, edito da Planeta Tangerina. Portogallo.

 

Quest’anno il BolognaRagazzi Award festeggerà i 50 anni e, per l’importante anniversario, la Fiera e l’Università di Bologna - con il suo Centro di Ricerca in Letteratura per l’Infanzia – renderanno pubblico il risultato dell’indagine sui vincitori di questo primo mezzo secolo del Premio, offrendo una lettura dell’evoluzione del libro per ragazzi degli ultimi 50 anni; a corredo sarà organizzata in Fiera una mostra dei libri più significativi accompagnati da una carrellata di tutti i vincitori e i menzionati.

Il 2015 è anche l’anno di Expo e del suo tema “Nutrire il Pianeta”. Per questa occasione il BolognaRagazzi Award presenterà una speciale sezione del premio: Books & Seeds/Libri & Semi. 205 titoli dal mondo che concorrono ad aprire un proficuo confronto fra culture e problematiche diverse. Books&Seeds è dedicato ai temi dell’agricoltura, della coltivazione biologica, della biodiversità, dell’abbondanza e del deficit alimentare, della nutrizione, della sicurezza e della cucina. Questi temi sono particolarmente vicini a BolognaFiere, che da oltre 25 anni organizza SANA, uno dei principali eventi internazionali dedicato

ai prodotti biologici e naturali. Grazie a questa esperienza BolognaFiere è divenuto official partner di Expo 2015 e curerà il Parco della Biodiversità. La scrittrice italiana Susanna Tamaro è il presidente onorario della giuria internazionale che, insieme alla giuria del BolognaRagazzi Award, si è occupata nei giorni scorsi di scegliere i migliori lavori. Il risultato dell’iniziativa sarà una mostra dei libri più belli partecipanti al premio, presentata in anteprima a Bologna e quindi all’Expo nel Parco della Biodiversità realizzato da BolognaFiere. Il vincitore di Books & Seeds è “Frigo Vide” di Gaëtan Dorémus, edito da Seuil Jeunesse, Francia.

Accanto a queste sezioni, da alcuni anni il Premio si è arricchito di una nuova categoria dedicata al libro digitale, al fine di incoraggiare le produzioni eccellenti ed innovative degli ultimi mesi nell’ambito delle app derivate dai libri. I vincitori del BolognaRagazzi Digital Award saranno resi noti nelle prossime settimane.

 

BOLOGNA CHILDREN’S BOOK FAIR

Leader mondiale del mercato internazionale dei libri per bambini e Young Adult, BOLOGNA CHILDREN’S BOOK FAIR si riconferma il più importante punto di riferimento per editori, agenti e operatori di settore di tutto il mondo. Fiera professionale di prestigio e successo in continua crescita, immancabile appuntamento di BolognaFiere, quest’anno dal 30 marzo al 2 aprile, propone un calendario ancor più ricco di iniziative e un’attenzione speciale agli operatori che per primi sono artefici della promozione della lettura tra i giovani: certamente i bibliotecari e i librai – da sempre assidui frequentatori della BCBF - , ma anche gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, ai quali quest’anno la Fiera rivolge un caloroso invito, proponendo un ricco programma di incontri e la possibilità di preregistrarsi a condizioni particolarmente vantaggiose.

 

Una prima anticipazione di ciò che vedremo in Fiera:

 

CELEBRATING ALICE’S 150th ANNIVERSARY

Per celebrare i 150 anni di “Alice nel paese delle meraviglie”, il testo principe della letteratura inglese per bambini, Bologna Children's Book Fair organizzerà diverse iniziative sia dentro la Fiera che in città:

  • il convegno internazionale “150 anni di Meraviglie”, per ripercorrere gli aspetti che hanno reso ‘classico’ il libro di Alice e una vera e propria icona il suo personaggio.
  • una mostra bibliografica che presenterà le edizioni più importanti provenienti dagli editori di tutto il mondo;
  • un incontro tra i traduttori che hanno saputo trasferire al mondo intero la ricchezza e la complessità della lingua del grande scrittore inglese ;
  • una rassegna filmografica curata dalla Cineteca di Bologna, che comprenderà non soltanto le dirette trasposizioni dal romanzo, ma anche altri titoli comunque ispirati o influenzati dall'opera di Carroll.

 

CROAZIA: “LIVING WATERS, LIVING STORIES”

Il Paese ospite d’onore quest’anno sarà la Croazia, che con il progetto “Living Waters, Living Stories”- da “living water”, importante elemento della mitologia slava - presenterà diverse iniziative, in fiera e in città, tra cui una grande mostra di illustratori contemporanei, offrendo l’opportunità di avvicinarsi alla sua realtà e ai suoi scenari editoriali. 

 

MOTIVAZIONI DELLA GIURIA

 

FICTION

Vincitore: The Flashlight di Lizi Boyd, edito da Chronicle Books. USA.
Si sta facendo buio e un bambino sbircia dalla tenda per guardare nell’oscurità. Usando la torcia, scopre la natura amica del mondo di notte. Questo libro è una poesia visiva, caratterizzato da illustrazioni deliziose e originali su carta nera, col colore limitato agli spazi illuminati dal fascio della torcia. The Flashlight racconta una storia semplice eppure profonda della curiosità di un bambino che supera le sue paure.

Menzione speciale: La Chambre du Lion di Adrien Parlange, edito da Albin Michel Jeunesse. Francia.
Questa storia rovescia la nozione comune di un bambino che ha paura di terribili creature striscianti nel buio della sua cameretta. Questa volta è un leone che ha paura di ciò che si nasconde nell’oscurità. Le eleganti illustrazioni minimaliste del libro hanno un tocco al contempo di antico e di fresco. La Chambre du Lion fa ricorso a ritmo e ripetizione ed è una’incantevole e rassicurante storia della buona notte.

Menzione speciale: Gordon und Tapir di Sebastian Meschenmoser, edito da Thienemann-Esslinger Verlag. Germania.
Questi libro narra la storia di un tapiro (confusionario) e un pinguino (ordinato) che condividono un appartamento. A causa delle personalità contrastanti, la strana coppia attraversa una serie esilarante di conflitti e divergenze. Le illustrazioni a matita colorata - in bianco, nero e con un uso intelligente dei colori -  sono divertenti e dettagliate. Gordon und Tapir è un racconto delizioso di amicizia e tolleranza che superano enormi differenze di carattere.

Menzione speciale: Why am I here? (Hvorfor er Jeg her?) di Costance Ørbeck-Nilssen / Akin Duzakin, edito da Magikon. Norvegia.
Un racconto poetico, fresco e tradizionale al contempo, che ci parla di una bambina che immagina ampi scenari che vanno ben oltre il proprio mondo familiare. Il formato del libro, a paesaggio, contiene illustrazioni morbide e sognanti a piena pagina che rapidamente attraggono il lettore nel mondo fantastico della protagonista.

Menzione speciale: My Little Doll’s House di Joung Yumi, edito da Culture Platform Inc. Corea del Sud.
Con illustrazioni fotorealistiche realizzate in maniera squisita, questo libro coraggioso conduce i lettori in una serie di difficili realtà psicologiche che affrontano i temi dell’identità del sè e della paura. La struttura inconsueta della narrazione visiva consolida il labirinto interiore dell’inconscio.

Menzione speciale: The Little Wall di Jee Kyung-ae, edito da Bandal. Corea del Sud.
Nel raccontare la storia semplice di bambini che aspettano la mamma, questo libro ci presenta un muro come personaggio che fa compagnia e fornisce un senso di sicurezza e stabilità durante una temporanea separazione dal genitore. Grazie all’ampio formato paesaggio, le illustrazioni a tutto campo, serene ma coinvolgenti, ci mostrano uno spazio invaso da una carica emotiva.

 

NON FICTION

Vincitore: Avant Après di Anne-Margot Ramstein / Matthias Aregui, edito da Albin Michel Jeunesse. Francia.
Il libro illustra brillantemente il passare del tempo in una straordinaria moltitudine di modi. Senza parole, Avant Après si compone di coppie di immagini diversificate che mostrano quadri prima e dopo, dall’effetto inaspettato. Le illustrazioni sono chiare, dalla netta natura grafica ed essenziali, in una ricca tavolozza. Da una parte la sua non linearità invita il lettore a tuffarsi e a sfogliare le pagine a caso, ma poi la fine del libro induce nel lettore il desiderio di rileggerlo dall’inizio e di farlo lasciando passare il tempo.

Menzione speciale: A Dandelion is a Dandelion di Jangsun Kim / Hyun-gyung Oh, edito da Iyagikot Publishing. Corea del Sud.
Questo libro poetico illustra il ciclo di vita di un tarassaco, dal seme alla dispersione nel vento. Delicate illustrazioni all’acquerello associate all’uso efficace dello spazio bianco e un testo scarno sottolineano come la pianta cresca e sopravviva in un contesto urbano e, in tal modo, si dimostra che anche le esistenze più piccole possono fiorire in un ambiente ostile e che le cose più normali della vita sono in realtà molto belle.

Menzione speciale: One Day in Beijing di Hsin-Yu Sun, edito da Hsiao Lu Publishing Co. Ltd. Taiwan.
Questo libro incentrato sulle immagini agisce su due livelli diversi. Di primo acchito sembra una guida di viaggio per l’infanzia che segue una bambina e il suo gatto nella visita alle principali attrazioni della città. A uno sguardo più ravvicinato, si rivela una critica sottile alla massiccia attività di costruzione avviata in concomitanza con le recenti Olimpiadi, a seguito della quale quartieri tradizionali della città sono stati sostituiti da imponenti edifici di stile occidentale, obbligando in tal modo la popolazione a vivere in anonimi appartamenti moderni. Si tratta di un libro prevalentemente in bianco e nero in cui i lampi di colore illustrano la protagonista e le sue avventure reali e immaginarie nella città.

Menzione speciale: Typogryzmol (Typoscrawler) di Jan Bajtlik, edito da Dwie Siostry Wydawnictwo. Polonia.
Questo libro è un viaggio coinvolgente e suggestivo all’interno della tipografia e invita il lettore bambino ad attingere alla propria creatività e scoprire cosa possono fare lettere e parole. Typogryzmol celebra l’idea compositiva fondendo diversi stili di repertori di immagini: collage, disegni e grafica, con un uso intelligente di colori fluorescenti che catturano l’attenzione.

Menzione speciale: Cabinet de Curiosités di Camille Gautier / Jeanne Detallante, edito da Actes Sud Junior. Francia.
Come suggerisce il titolo, il libro è una raccolta di oggetti curiosi e riesce intelligentemente a trasmettere la sensazione di un armadietto con il suo formato orizzontale e la rilegatura sul bordo superiore. Ogni doppia pagina mostra le meraviglie segrete del mondo, compresi unicorni e altri animali di fantasia. I colori brillanti e saturi delle illustrazioni riportano il lettore al periodo d’oro delle collezioni private di artefatti esotici che diedero poi origine ai musei moderni. Cabinet de Curiosités è fonte di meraviglia, scoperta e delizia.

 

NUOVI ORIZZONTI

Vincitore: Abecedario di Ruth Kaufman & Raquel Franco / Diego Bianki, edito da Pequeño Editor (Diego Bianchi). Argentina.
Questo libro dell’alfabeto incentrato sui verbi è allegro e del tutto fuori dal comune. Le pagine sono piene di energia, movimento e personaggi le cui azioni oscillano dall’ordinario all’assurdo. Abecedario è concepito con estrema cura, dalle illustrazioni stravaganti all’alta qualità della realizzazione fino alla rilegatura.

Menzione speciale: Mil Orejas di Pilar Gutierrez Llano/ Samuel Castaño Mesa, edito da Tragaluz Editores S.A.S. Colombia.
Questo piccolo volume quadrato illustra con delicatezza i modi in cui le persone sorde percepiscono il mondo. Questo libro, in cui le immagini sono scelte con estrema attenzione e abbracciano lo spazio bianco, è quieto nella tonalità ma forte nel messaggio che trasmette.

Menzione speciale: Mondo Babosa di Mariano Díaz Prieto, edito da Adriana Hidalgo Editora. Argentina.
Senza parole, densa di illustrazioni, questa storia di una farfalla rossa accompagna il lettore in un viaggio dall’ordinario al surreale e ritorno. Di pari passo col procedere del racconto si evolve anche la prospettiva che svela il mondo da lontano e a distanza ravvicinata.

Menzione speciale: Teru Teru di Park Yeoncheol, edito da SigongJunior. Corea del Sud.
Questo libro è la rappresentazione contemporanea di una forma di narrazione tradizionale coreana. Particolare attenzione è stata dedicata a composizione, equilibrio, colore e consistenza materica. Teru Teru è imperniato su quadretti fotografici che creano una messa in scena di gusto teatrale.

Menzione speciale: Sama di Nadine Touma / Hassan Zahreddine, edito da Dar Onboz. Libano.
Questo libro di grande formato fonde un immaginario contemporaneo con un metodo di stampa tradizionale. Le suggestive illustrazioni creano un’atmosfera surrealista. La costruzione controllata e sofisticata si caratterizza per la struttura ellittica, l’ampiezza dello spazio bianco e la calligrafia meravigliosa.

Menzione speciale: The War that Changed Rondo di Romana Romanyshyn / Andriy Lesiv, edito da Vydavnytstvo Starogo Leva (The Old Lion Publishing House). Ucraina.
All’improvviso scoppia la guerra e tutto cambia. In queste illustrazioni intense e sorprendentemente giocose, Rondo e i suoi amici trovano una soluzione brillante e la pace torna a fiorire. The War that Changed Rondo apre una finestra su un problema difficile e onnipresente nel mondo reale, ma allo stesso tempo pone l’accento su speranza e comprensione.

 

OPERA PRIMA

Vincitore: Là Fora-Guia para Descobrir a Natureza di Maria Ana Peixe Dias & Inês Teixeira do Rosário / Bernardo P. Carvalho, edito da Planeta Tangerina. Portogallo.
Questo volume denso è costruito magistralmente con tipografia elegante e una tavolozza brillante a due colori. Tuttavia, la sua bellezza più autentica ha origine dal contrasto tra il formato tradizionale del libro-guida con chiare spiegazioni scientifiche  e le illustrazioni, infuse di lirismo e giocosità. Là Fora  è una proposta eccellente per coinvolgere i lettori e insegnare loro ad ammirare e rispettare tutto ciò che si trova “là fuori”, come suggerisce il titolo.

Menzione speciale: Mon Petit Frère Invisible, di Ana Pez, edito da L'Agrume. Francia.
A una prima lettura, si tratta della semplice storia di una bambina e del fratello minore, ma grazie all’uso intelligente di occhiali colorati emergono una seconda storia e un punto di vista alternativo. Man mano che il bambino si sposta “invisibilmente” attraverso il racconto, la variazione della prospettiva lungo tutto Mon Petit Frère Invisible getta luce sulla posizione del bambino nel suo muoversi nel mondo degli adulti.

Menzione speciale: Hoje Sintoment, di Madalena Moniz, edito da Orfeu Negro. Portogallo.
Questo libro dell’alfabeto è molto bello e insolito. Si allontana dal cliché e utilizza arguzia, bizzarria e metafora nelle illustrazioni di ogni lettera, piene di incanto e del tutto inaspettate. Nell’illustrare  emozioni al posto di oggetti, Hoje Sintoment è uno straordinario dizionario dei sentimenti. 

Menzione speciale: Look Up! di Jung Jinho, edito da Hyeonamsa Publishing Co., Ltd. Corea del Sud.
Una bambina in carrozzina guarda in basso dal balcone di casa propria. L’opera comprende due diversi piani narrativi e una prospettiva a volo d’uccello. Si tratta di un racconto forte e commovente che mette in contrasto il movimento delle persone per strada e l’immobilità della protagonista che li guarda dall’alto. Col procedere della storia si sviluppa tra loro un rapporto pieno di gioia.

 

BOOKS&SEEDS

Vincitore: Frigo Vide, di Gaëtan Dorémus, edito da Seuil Jeunesse. Francia.
Un libro alto e stretto come un palazzo, uno dei tanti in tutte le città. Il protagonista è l'inquilino che vive in cantina e suggerisce una soluzione per risolvere il problema. Risale le scale e si fa filo conduttore della storia bussando alle porte di tutti piani, dove incontra le persone che porgono cibi e insieme fanno un progetto di cucina. La verticalità del palazzo cambia forma, la rotondità della tavola rotonda così come la grande tortiera colorata ravviva le pagine del libro. Il colore è la convivialità che esce dal palazzo e si diffonde agli altri palazzi. E dalle case alle strade, i colori contaminano la comunità festante. E forse è un sogno? Si possono avverare I sogni? Il libro sottolinea il valore del cibo nella socialità, un bisogno che ci unisce e diventa una opportunità per tutti, come la tortiera posta nel forno è il risultato delle soluzioni creative collettive.

Menzione speciale: Un Punado De Semillas, di Monica Hughes / Luis Garay. Edito da Calibroscopio Ediciones, Argentina e Ediciones Ekaré Barcelona, Spagna e Venezuela.
Una storia che parla di semi che racchiudono in sè storie di coraggio, dignità e libertà, ambientata in Sud America tra povertà e tradizioni tramandate.  Concepción rappresenta tutti i bambini e le bambine abbandonate; con un pugno di semi e l’integrità morale ereditata dalla nonna dimostra che risparmiare le sementi per la semina successiva e condividere con gli altri è l’unica salvezza per la comunità. Questo libro, sensibilizzando coloro che hanno famiglia, cibo e un posto dove vivere, può far germogliare nel lettore, come un seme, il desiderio di costruire un mondo migliore.

Menzione speciale: Une Cusine Qui Sent Les Bon Les Soupes Du Monde, di Alain Serres / Aurélia Fronty, edito da Rue du Monde. Francia.
Un viaggio alla scoperta del mondo attraverso la zuppa, un simbolo della cucina popolare universale. 75 ricette da 22 paesi, zuppe bollenti per scaldare le fredde notti d’inverno o fresche per alleggerire le calde giornate estive, salate e dolici, spezie colorate, storie di contesto e dettagli curiosi su gli ingredienti più insoliti. Nella vita quotidiana dei giorni nostri come in passato, la zuppa profuma la casa, si mangia in famiglia e non ha bisogno di grande cura nella preparazione; bolle in solitudine e necessita solo di alimenti semplici e genuini.

Menzione speciale: A Table! Petite Philosophie Du Repas, di Martine Gasparov / Violaine Leroy, edito da Gallimard Jeunesse. Francia.
A table! con nitore mette al centro il gesto quotidiano del nutrirsi, indagandone gli aspetti culturali, storici, antropologici, sociali e psicologici. Attraverso una lingua chiara, ma ricca e non banalizzante conduce a una riflessione, sostanziata dal ricorso alla filosofia e alle esperienze di tutti i giorni, in grado di riattribuire senso e valore a un gesto quotidiano che esce in questo modo dall’ambito dell’individualità per connettersi con vicende e sorti collettive.

Menzione speciale: Wytwórnik Kulinarny, di Katarzyna Bogucka / Szymon Tomiło, edito da Wytwórnia. Polonia.
Una cucina è il punto di partenza di questo libro che lascia molti spazi bianchi all’interpretazione di chi legge e alla possibilità di intervenire nella realizzazione stessa del libro. Il lettore pagina dopo pagina è chiamato tramite le attività che è invitato a compiere, a diventare protagonista di luoghi, azioni, scelte legate al cibo, dall’allestimento della tavola e della convivialità, all’acquisto, alla coltivazione. Le situazioni proposte nelle grandi pagine si prestano a essere personalizzate e a divenire per ogni lettore, attraverso il fare, una sorta di riflessione  attorno agli aspetti relativi all’esperienza del cibo che quotidianamente ci toccano.

Menzione speciale: The Largest Cake in the World, di Young-Eun Ahn / Seong-Hee Kim, edito da Junior Gimm-Young Publishers Inc. Corea del Sud.
Il libro è molto ambizioso, prende spunto dalla ricostruzione di un evento storico realmente accaduto XV secolo. Il libro esplora un tema poco noto della grande cultura gastronomica  rinascimentale. La tecnica delle illustrazioni ci restituisce in chiave fantastica il rigore della scienza di cucina, che vive immersa nell'arte, nell'architettura e nelle invenzioni del periodo leonardesco. La maestosità delle ricette, il trionfo delle strutture e dei colori si confondono con i personaggi di una favola. Nell'ultima pagina ironicamente, il protagonista Leonardo, appare intento a disegnare un nuovo progetto e alle sue spalle con la sagoma appena accennata dell'Ultima Cena.

 

PHOTOGALLERY

BolognaRagazzi Award - Books&Seeds

 RITORNA