Igort

Igort

GIURIA 2023 BRAW COMICS

Igort (pseudonimo di Igor Tuveri) è un fumettista, illustratore, saggista e musicista. Ha cominciato negli anni Settanta, collaborando con riviste come «Linus», «Alter», «Frigidaire», «Metal Hurlant», «L’echo des Savanes», «Vanity», «The Face» e scrivendo per «Il Manifesto», «Reporter», «Il Corriere della Sera», «la Repubblica». Nel 1983 ha fondato il gruppo di autori Valvoline.

Tra le sue opere si notano "Pagine nomadi. Storie non ufficiali dell'ex Unione Sovietica" (2012), "Sinfonia a Bombay" (2013), "Quaderni ucraini. Le radici di un conflitto. Un reportage disegnato" (2014), "Quaderni giapponesi" (2015), "Quaderni russi. Sulle tracce di Anna Politkovskaja. Un reportage disegnato" (2015), e "5 è il numero perfetto" (2015).
Nel febbraio del 2018 viene nominato direttore editoriale di Linus.
Nel luglio del 2018 è presentato al Biografilm Festival di Bologna il nuovo documentario sul lavoro in Giappone di Igort ("Quaderni Giapponesi - Il vagabondo del manga"), che vince il premio del pubblico.
L'estate dello stesso anno cominciano le riprese di "5 è il numero perfetto", film interpretato da Toni Servillo, Valeria Golino, e tratto dal suo stesso best seller. La regia e la sceneggiatura sono di Igort. Il film viene presentato in anteprima al Festival di Venezia.

Nel 2019 i quaderni giapponesi approdano al British Museum nell'occasione della mostra sui manga curata da Paul Gravett. 


    GIURIA 2023 BRAW COMICS

   Scopri tutti i giurati