30 Marzo - 2 Aprile
2020
Bologna
Italia
Bologna Licensing trade fair logo

Il centenario di Roald Dahl

Un convegno internazionale per omaggiare il geniale autore britannico - In collaborazione con il CRLI dell’Università di Bologna.


A coordinare la tavola rotonda Maria Russo del New York Times

 

dahl_immagine2

A cento anni dalla nascita di Roald Dahl – uno dei giganti della letteratura per l’infanzia – la Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, in collaborazione con CRLI- Centro di Ricerca in Letteratura per l’Infanzia 
dell’Università di Bologna, vuole ricordare l’irriverente e geniale scrittore britannico con un evento unico, un appuntamento culturale di grande rilievo internazionale che vedrà riuniti attorno allo stesso tavolo gli autori delle più importanti ricerche sulla vita e le opere del creatore de La fabbrica di cioccolato [Charlie and the Chocolate Factory]. Si confronteranno a BolognaFiere il filosofo americano Jacob Michael Held (curatore del saggio Roald Dahl and Philosophy), la linguista Susan Rennie (docente [lecturer] presso l’università di Glasgow e curatrice dell’Oxford Roald Dahl Dictionary) e il regista Donald Sturrock (autore della bibliografia Storyteller – The Life of Roald Dahl), che insieme converseranno sui racconti fantastici e sui magici bambini creati da Dahl, guidati da Maria Russo (Children’s Books Editor del New York Times) e William Grandi (docente di Letteratura per l’Infanzia presso l’Università di Bologna).
 
La tavola rotonda si svolgerà alle 14.30 di martedì 5 aprile presso la Sala Notturno, Centro Servizi, Blocco D.
 
 
Dahl è un autore complesso: ha sempre mantenuto un rapporto stretto con la memoria della propria infanzia, e grazie a quello sguardo ha saputo dialogare con i bambini di oggi attraverso profonde intuizioni filosofiche e divertenti giochi linguistici.

 
Lo scrittore britannico ha incantato generazioni di giovani lettori, facendo luce sui lati grotteschi, comici e a volte crudeli che i bambini, loro malgrado, incontrano nel cammino di crescita: senza infingimenti e ipocrisie, Dahl racconta ai suoi piccoli e numerosi seguaci storie vere e importanti, per opporsi in modo consapevole ai conformismi e alle violenze di un mondo adulto spesso incapace di cogliere i bisogni veri dell’infanzia: le divertenti rivincite di Matilde [Matilda] e le avventure fantastiche di Piccolo Bill [Little Bill] sono, infatti, frutto degli occhi scintillanti [glittering eyes] e curiosi di bambini che non si piegano al grigiore di adulti insensibili.
 
 
Sono passati cento anni dalla sua nascita, ma la magia di Dahl scorre ancora nei suoi stupefacenti libri.

 RITORNA