Insight, Reflect - the exhibition of "Sharjah Guest of Honour 2022"

Sharjah, Paese Ospite d’Onore 2022, ha presentato in Fiera e in città un ricco programma di incontri.  Oltre a presentare il panorama editoriale di Sharjah al pubblico internazionale della Bologna Children’s Book Fair, tra le numerose iniziative ha proposto una mostra di illustratori intitolata Insight, reflect.

Insight, reflect raccoglie oltre 100 illustrazioni di 20 artisti degli Emirati. Attraverso le proprie opere, questi artisti invitano coloro che lavorano nel mondo dell'editoria per ragazzi ad una riflessione creativa e filosofica orientata alla produzione di libri caratterizzati da contenuti visivi e creativi in grado di indirizzare le loro aspirazioni future. L’intento è offrire la possibilità di concettualizzare una riflessione intellettuale che possa coinvolgere i ragazzi con il cuore, prima ancora che con gli occhi.
Attraverso questa mostra, la città di Sharjah presenta un affascinante scenario popolato da tante giovani menti creative impegnate a produrre albi illustrati per ragazzi applicando diverse tecniche grafiche, dal realismo, al collage, alla stampa e all'astrattismo. Gli illustratori della mostra hanno partecipato a seminari sull'illustrazione che si sono tenuti durante un anno, affiancati da artisti arabi e internazionali del settore.

Mostra organizzata da Sharjah Book Authority.
Coordinata da Mohamed Mahdi, Membro del Comitato per la Mostra di Illustrazione di libri per ragazzi di Sharjah
 

Vai alla photogallery completa

I 20 Illustratori

Aisha AlBlooshi

Aisha AlBlooshi è un’artista degli Emirati, residente ad Abu Dhabi negli Emirati Arabi Uniti, classe 1990. Ha studiato presso l’Università Zayed laureandosi in Arti visive nel 2015. Le opere di Aisha sono note per evocare una sensazione di nostalgia e reminiscenza dell’infanzia. La maggior parte dei suoi lavori sono caratterizzati da simbolismo espressivo. Utilizza pupazzetti e bambole per catturare un momento o esprimere alcune analogie: ritiene che le bambole possano essere utilizzate come strumento per comunicare un’ampia gamma di emozioni umane. Usa pertanto tali bambole per rivelare ed esprimere le proprie osservazioni, i propri complessi personali e i propri pensieri interiori.
Ha partecipato a numerose mostre collettive, tra cui la mostra collettiva “Mind the Gap” di Tashkeel nel 2017, World Art Dubai nel 2018 e la mostra collettiva “Qudwa” presso l’Al Jalila Cultural Centre nel 2018. Ha anche donato opere d’arte ad Art 4 Sight per Noor Dubai, vendute all’asta da Christie’s l’11 ottobre 2017. Ha partecipato alla Abu Dhabi Art Galleries Week di Manarat Al Saadiyat nel 2019 e al Sharjah Children's Reading Festival con un racconto visivo per bambini.

 

Alia Al-Badi

Alia Al-Badi è un illustratrice di Dubai che realizza principalmente opere ad acquerello. Ha iniziato il proprio percorso artistico come illustratrice presso il quotidiano Khaleej Times, quindi ha deciso di dare una svolta alla propria carriera diventando un’artista indipendente.
Il suo primo silent book, intitolato “Soar Soar”, è stato pubblicato dalla casa editrice Al Fulk. Ha inoltre illustrato due libri per bambini dal titolo “Whale in the AC” e “The Blue Lion”.
Al-Badi sta attualmente lavorando al suo secondo silent book. Ama essere ispirata ma essere al tempo stesso fonte di ispirazione per gli altri ed è questo l’obiettivo che cerca costantemente di raggiungere attraverso le proprie opere.

 

Ammar Al Attar

Ammar Al Attar (EAU) ha partecipato a numerosi corsi di fotografia ed è membro della International Federation of Photographic Art (FIAP), della Photographic Society of America (PSA) e della Abu Dhabi International Photographic Society (ADIPS).
Ammar ha partecipato a numerose mostre collettive, tra cui Emirati Expressions, nonché a esposizioni presso il Manarat Al Saadiyat (2011) e presso il Thessaloniki Museum in Grecia (2011).

 

Asma bin Kalban

Asma bin Kalban è un’illustratrice degli Emirati Arabi, autrice di libri per ragazzi e fondatrice di Al Thouraya Publishing. Nutre una forte passione per la tutela del matrimonio degli Emirati. Ha scritto due libri per bambini intitolati "Weaving a Square" e "My Grandmother Trove". Il suo primo libro “Weaving a Square” è stato selezionato per il programma scolastico di lingua araba di quarto livello dal Ministero dell’Istruzione degli EAU nel 2017 e nel 2018. Ha frequentato numerosi seminari di illustrazione tenuti da illustratori di libri per ragazzi, quali Walid Taher dall’Egitto, Esteli Meza dal Messico, Francesca Dafne Vignaga dall’Italia e Andreja Peklar dalla Slovenia.

 

Asmaa Al-Hosani

Asmaa Ebrahim è un’artista degli Emirati Arabi. Ha lavorato presso un laboratorio formativo e illustrato un libro intitolato “Time with Zayed” (Tempo con Zayed).  Ha operato come libera professionista per tre anni. Asmaa ha studiato architettura presso l’Università di Ajman. Le sue opere sono state presentate alla Sharjah Children's Book Illustrations Exhibition nel 2018 e nel 2019. Ha lavorato come assistente artistico per l’artista Wafa Ebrahim di Sharjah nelle sue gallerie d’arte. Ha inoltre tenuto seminari per “funn”, un’azienda che organizza workshop di arte per bambini. Ha illustrato il libro intitolato “who am I” (chi sono io) dello scrittore del Bahrain Ibrahim Sanad. 

 

Budoor Al-Mehri    

Budoor si è laureata in gestione delle informazioni presso l’Higher Colleges of Technology. Ha inoltre conseguito un diploma superiore in programmazione. Ha lavorato come graphic designer e partecipato alla Character Dubai Exhibition nel 2008/2009, al Dubai Schoolism Workshop, al Comic Q Workshop di Dubai nel 2016/2018 e al Sharjah Book Authority Workshop nel 2019.

  

Eman Al-Raesi

È un’artista degli Emirati che vive a Sharjah. Eman Al-Raesi è sempre stata affascinata dai libri per bambini, per cui ha deciso di dare una svolta alla propria carriera passando dalle gallerie d’arte e dall’arte figurativa all’illustrazione di libri per l’infanzia. È una nuova arrivata nel settore ed ha appena terminato il suo primo libro per ragazzi, scritto e illustrato da Eman stessa per la 'Books-Made in the UAE', un progetto culturale congiunto tra (UAEBBY) e il Goethe-Institute. I suoi progetti hanno vinto il concorso ArtBus di Dubai nel 2015 e l’Abu Dhabi Art Wing Design Competition nel 2013. Ha vinto il 3° premio al Concorso d’Arte dell’Università di Sharjah e il 2° premio all’Al Tawasol Workshop della Emirates Fine Arts Society.

 

Fatima Al-Ameri    

Fatima è un’artista e scrittrice degli Emirati che si è laureata in architettura e interior design e sta attualmente frequentando un master in lingua e letteratura araba. Grazie alle proprie opere d’arte e di scrittura, Fatima ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, quali: il secondo premio al concorso Oxford University Press Story Writing Competition del 2018, il secondo premio al concorso di racconto dell’Università di Sharjah nello stesso anno e il primo premio al concorso Story Writing Competition indetto dal Consiglio di Istruzione di Sharjah nel 2017. Ha inoltre ricevuto il premio per la letteratura e l’arte femminile negli EAU. In più, ha pubblicato tre libri, ovvero: The Face, una serie di racconti; Differentoota, un libro per ragazzi scritto e illustrato dalla stessa Fatima; The Secret of Parcel, un breve racconto illustrato che è stato tradotto finora in cinque lingue. Fatima ha inoltre partecipato a numerose mostre d’arte negli EAU e all’estero, ad esempio a Dubai, New York e in Polonia.

 

Khadija Al-Mulla

Khadija Al-Mulla si è laureata in interior design presso l’Università Zayed di Dubai. Ha lavorato come interior designer creativa presso il MBDA e da libera professionista come consulente concettuale per lo studio di progettazione MBDA. Ha inoltre partecipato come artista a Comic Con. Khadija Al-Mulla ha svolto un tirocinio presso la Sheikha Salama Bint Hamdan Al Nahyan Foundation e ha partecipato alla Biennale di architettura di Venezia nel 2014. Ha inoltre svolto un tirocinio presso Woods Bagot. È stata istruttrice presso il Farjam Summer Art Camp nel 2013 e narratrice in un seminario presso l’ESMA.

 

Khalid Al Banna

Khalid Al Banna si è laureato in ingegneria architettonica presso l’Università degli EAU di Al Ain. Khalid ha rivoluzionato la propria produzione artistica trattandola come la costruzione di un ambiente vivo, prestando attenzione non solo all’estetica ma anche alle fondamenta basilari in termini di dimensione, spazio e forma.
Khalid Al Banna si è liberato dalle tradizionali tecniche moderniste e si è immerso nell’arte della pittura, della scultura, della tecnica mista e dell’incisione per simboleggiare l’eterna ricerca volta al recupero di ricordi attraverso materiali e tecniche semplici. Ha tenuto una mostra personale presso l’Emirates Fine Arts Society di Sharjah, all’High College Technologies di Sharjah e una mostra alla Cuadro Gallery di Dubai nel 2014-2017. È stato insignito del 1° premio all’UAEU Art Competition e del 2° premio alla mostra annuale dell’Emirates Fine Art Society.

 

Khalid Mezaina

Khalid Mezaina (EAU) è una graphic designer, illustratrice e artista indipendente. Ha studiato presso l’Università Americana di Sharjah, (EAU) laureandosi in comunicazione visiva. Khalid trae ispirazione dai libri comici, dalla musica, dal paesaggio di Dubai in continua evoluzione e dalle persone. Le sue opere d’arte sono state esposte sia a livello locale che internazionale.
Khalid è fondatore di un giovane brand chiamato krossbreed, che realizza progetti di design contemporanei di forte spessore culturale e con un tocco anti-convenzionale. Khalid è blogger e autore di testi per i social network.
Khalid ha conseguito una specializzazione nell'ambito di Shopopolis, un’iniziativa di Delfina Foundation che esplora i centri commerciali come spazi sociali. Nel giugno e luglio 2011 Khalid ha collaborato con l’artista degli Emirati Karima al-Shomely e per public works, un collettivo di artisti e architetti con sede a Londra. I risultati finali del progetto sono stati realizzati a Westfield London per il festival londinese Shubbak: A Window into Contemporary Arab Culture (una finestra sulla cultura araba contemporanea).

 

Latifa Al-Ketbi

Latifa Al-Ketbi ha studiato presso l’Higher Colleges of Technology, il Sharjah Women’s College e conseguito la laurea in Scienze applicate presso la facoltà di Comunicazione applicata. Ha partecipato al Sajaya Young Ladies Sharjah di Al Qarayen come tirocinante di graphic design presso il dipartimento di sviluppo aziendale. Ha inoltre partecipato a seminari d’arte presso la Sharjah book authority e la Sharjah art foundation e alla Sharjah Children's Book Illustrations Exhibition.

 

Maitha Al-Khayat

Maitha Al Khayat è una nuova tipologia di super-eroe. Madre di cinque figli, autrice e illustratrice, gira all’interno e all’esterno degli EAU diffondendo la propria passione per i libri.
Maitha è membro del Consiglio di amministrazione dell’UAE Board of Books for Young People (IBBY) ed è ambasciatrice dell’Emirates Literature Festival. In meno di 10 anni, Al-Khayat ha pubblicato più di 160 libri, alcuni tradotti in inglese e turco e altri utilizzati nei programmi di studio nelle scuole di tutto il paese.
Il suo popolare libro “My Own Special Way” ha ricevuto un premio come miglior libro al Children’s Forum di Riyadh (2011) ed è stato nominato miglior libro tradotto ai Marsh Awards nel Regno Unito (2013). Il libro fotografico di Maitha intitolato “Turn Off the Lights” è stato insignito di un premio come miglior libro fotografico al Forum delle case editrici di Sharjah (2016). Maitha scrive inoltre spettacoli televisivi per bambini, tra cui la versione araba appena rilanciata del Muppet Show e della serie di cartoni animati “Hamdoon”. Recentemente ha pubblicato il suo primo romanzo per ragazzi intitolato “Tofan”.

 

Mariam Al-Binali

Mariam Al-Binali è una graphic designer, illustratrice e comica. Nelle sue opere ama illustrare la vita quotidiana con cenni di ambientazioni fantastiche e immaginarie. Ha ideato l’identità aziendale del brand Novel Ready Wear di Abu Dhabi. È docente di un corso propedeutico di arte presso la Sharjah Art Foundation. Ha inoltre partecipato al workshop di illustrazione di libri per ragazzi Sxillab a Dubai. Ha svolto un tirocinio presso il Seventeen Eleven Design Studio di Abu Dhabi.

 

Maryam Al-Shamsi

Maryam Al-Shamsi è un’illustratrice nata e residente a Dubai. Crea immagini inventate traendo ispirazione dalla natura e dai macchinari; un mix di fantasia e fantascienza. Le sue opere spaziano dalla progettazione di ambienti alla creazione di veicoli e impianti immaginari.
Al-Shamsi utilizza sia metodi tradizionali che digitali per creare le proprie opere ma lavora principalmente a penna e inchiostro. È sempre stata ispirata dalle immagini di arte concettuale e dalla realizzazione di sfondi per animazione, oltre che da elementi della propria vita quotidiana.
Al-Shamsi si è laureata in belle arti presso l’Università di Zayed University, specializzandosi in arti visive dopo il corso di studi in pratiche curatoriali. Ha esposto attivamente le proprie opere; le recenti mostre a cui ha partecipato includono: “Emerge III: Converging Lines 2019” a Venezia (Italia) e “Sikka 19: nurturing co-existence” a Dubai (EAU).

 

Nasir Nasrallah

Nasir Nasrallah (EAU) sperimenta e sintetizza materiali, siano essi oggetti fisici, idee o teoremi. Le sue opere sono una risposta altamente personale al suo ambiente, alle persone che ha conosciuto e ai luoghi che ha visitato. È un diretto risultato dei suoi pensieri, delle sue sensazioni e del suo desiderio di comunicare la sua vita interiore allo spettatore. Nasir è guidato dal desiderio di sperimentare nuovi concetti e metodologie e di utilizzarli quando possono arricchire le sue opere d’arte. Trae ispirazione degli oggetti fisici che colleziona e avverte la necessità di utilizzarli nelle proprie opere; tali oggetti includono giocattoli, piccoli articoli di consumo, bottoni, carta, legno e pezzi di ferramenta.
Nasir è laureato in ingegneria delle telecomunicazioni presso l’Università Khalifa di Sharjah. Ha frequentato corsi d’arte presso la Emirates Fine Arts Society, studiando contemporaneamente per il conseguimento della laurea e partecipando a mostre all’interno e all’esterno degli EAU, tra cui la mostra annuale della Emirates Fine Art Society e la Biennale del Cairo nel 2006. Nasrallah riveste attualmente la posizione di vicepresidente della Emirates Fine Art Society ed è ambasciatore dell’UAE Board on Books for Young People (UAEBBY).
Ha tenuto due mostre personali nel 2009 e nel 2011 ed ha vinto il primo premio alla 30a Fiera annuale della Emirates Fine Art Society nel 2012.

 

Salama Al-Nuaimi

È un’artista interdisciplinare laureatasi in arti visive. Al passo con le ultime tendenze e tecniche, è determinata a imprimere un vero e proprio impatto nel campo dell’istruzione e nel settore dell’arte. Utilizza i media digitali e vari supporti per creare illustrazioni e libri per ragazzi di grande originalità. Le sue opere mirano a essere rasserenanti, spensierate e spesso colorate. Le illustrazioni dei suoi ultimi libri sono state riunite in un progetto editoriale collettivo insieme al team di Sxill Lab chiamato “The Sad Star” e “Zayed’s Heartbeat”.
Ha acquisito numerose qualifiche e competenze in veste di rappresentante di educazione artistica nelle settimane di orientamento del college. Ha studiato, come materia secondaria, simulazione clinica nell’istruzione dei docenti presso l’Università di Ghent, tenuta presso l’Università degli Emirati Arabi Uniti. Ha inoltre partecipato a numerose mostre e fiere del libro tenendo seminari e presentando le sue opere in tutti gli Emirati Arabi Uniti, ad esempio il 6° e 8° Annual Ras Al Khaimah Fine Arts Festival di Abu Dhabi, nonché l’Al Sharjah and Al Ain’s Book Fairs oltre a concorsi nella Great Student Competition e il Best Student-Teacher Award entrambi indetti dall’Università degli Emirati Arabi Uniti.

 

Sana Al-Falasi

Sana è un’illustratrice libera professionista che, nelle sue opere, mira ad esprimere l’innocenza dell’infanzia e la gioia delle piccole cose. Come molte artiste, Sana nutre una passione per l’arte fin da quando era piccola e colleziona da anni libri fotografici.
Sana ha illustrato due libri per un workshop presso Sxillab, un’azienda con sede a Dubai negli EAU. Ha inoltre tenuto numerosi corsi online con Lilla Rogers e Zoe Tucker come ad esempio “Make Art That Sells”. Sana ha soggiornato a Cambridge nel Regno Unito in occasione del Children’s Book Illustration Summer Course all’Anglia Ruskin University nel 2018.
Illustrare storie dal punto di vista di un bambino e aggiungere un tocco di stravaganza è ciò che Sana si prefigge spesso di dimostrare. Sperimenta con diversi materiali artistici per raccontare una storia ed è ispirata in particolare dal suo artista preferito: suo figlio.

 

Shaikha Al-Shamsi

Shaikha Al-Shamsi ha lavorato come artista e illustratrice per oltre 17 anni; è un’artista autodidatta. Le opere di Shaikha sono prevalentemente di natura surreale, traendo ispirazione dal mondo della fantasia, dall’immaginazione e da diverse storie e racconti narrati da prospettive inedite. Inizialmente le sue illustrazioni non sono state notate nel loro contesto originale. Attualmente lavora come artista libera professionista concentrandosi su progetti personali, illustrazioni e racconti. Shaikha ha realizzato numerose opere come libera professionista e su commissione, tra cui il racconto per bambini ‘’Courage Khalid’’ per un workshop organizzato da Sxills Company nel 2019, l’illustrazione di un libro di attività per “Abdul Qader Al Rais 50 Years of Art celebration” organizzato dal Dipartimento di Cultura e Turismo di Abu Dhabi nel 2018, nonché 3 illustrazioni per Altair jewelry nel 2018. Altri progetti personali includono: (un silent book illustrato non pubblicato ‘’Lost in your thoughts’’ preparato per The UAE Boards on Books for Young People “UAEBBY”, 2018). Inoltre, due libri di illustrazioni ‘’Awake in a dream, 2018’’ e ‘’Save the Broken lands, 2017’’. Shaikha ha inoltre partecipato a numerose mostre quali The Artist Ally in ‘‘Middle East Comic Con’’ a Dubai nel 201-2019) e alla mostra ‘’Comic Craze’’ organizzata dal Dipartimento di Cultura e Turismo di Abu Dhabi nel 2018.

 

Wafa Ibrahim

Wafa Ibrahim si è laureata presso la facoltà di belle arti e design all’Università di Sharjah. Nell’ambito della tesi di laurea ha illustrato un libro e realizzato alcune cartoline postali e installazioni, una delle quali era un enorme carillon a manovella, simile alle tradizionali scatole musicali. È stata selezionata per presentare le proprie opere alla Sharjah Children's Book Illustrations Exhibition in occasione dell’annuale Sharjah Children's Reading Festival.